Il 21 gennaio 2021 é il centenario della fondazione del Partito comunista italiano (allora PCd’I). Piero Bernocchi e Roberto Massari in questo volume presentano una controstoria in compendio dei 70 anni del Pci, una serie di saggi, documentati e approfonditi, sui principali “buchi neri” e nefandezze dei gruppi dirigenti del Pci che, per buona parte di quelli/e della generazione del Sessantotto, sono stati pluridecennali avversari e spesso anche nemici. Il libro può essere acquistato nelle librerie oppure on-line nei siti più noti e in quelli delle principali case editrici, a partire dalla Massari Editore. Qui in allegato, trovate quattro dei saggi scritti per il volume da Piero Bernocchi. E precisamente: «Il peccato originale del Pci», che affronta il ruolo disastroso svolto dal Pci tra il 1919 e il 1925, in parallelo all’ascesa al potere in Italia del fascismo; «La rivoluzione ungherese del 1956 e il ruolo del Pci», che descrive l’opera sistematica di falsificazione denigratoria dell’insurrezione del popolo ungherese svolta dal Pci; «Il Pci e il Sessantotto»; «Compromesso storico, legge  e referendum sul divorzio, “non sfiducia” al governo Andreotti: il rapporto malato del Pci con la Dc e il mondo cattolico».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui